Category: Wedding

VILLA AMOROSA: MATRIMONIO INTIMO

Tra le colline ciociare in una terra stretta dai monti Ernici, c’è un posto ricco di tradizioni e di straordinaria bellezza.

 Una location per matrimoni nel Lazio intrisa di storia e di emozioni, dove Thomas e Jane hanno scelto di celebrare il loro matrimonio intimo. Ispirandoci ai sognanti casali toscani, abbiamo scelto l’Amorosa di Fumone a pochi passi da Roma, come la cornice ideale per dare vita a questo romanticissimo evento intimo in Ciociaria.

matrimonio_amorosa_di_fumone_diamoon

Il concept dal punto di vista stilistico prende vita dall’arte Botticelliana, dalla ricerca di un armonioso equilibrio compositivo, negli elementi così come nella palette colori. La sposa, una Venere contemporanea, mostra un look romantico, naturale e raffinato.

I colori e la delicatezza dei dipinti Botticelliani quali la Nascita di Venere e la Primavera di Botticelli, hanno rappresentato per noi un’importante fonte di ispirazione: Venere che nasce dalle acque non rappresenta soltanto la dea della bellezza e dell’amore, ma la rinascita dell’umanità riemersa dall’età medioevale, così come l’umanità moderna si sforza di tornare alla vita dopo un lungo e buio periodo di pandemia globale. 

Volevamo dimostrare che è possibile creare un’atmosfera moderna, elegante, e raffinata utilizzando elementi naturali e dettagli della tradizione locale.

Per la Wedding Suite le professioniste di Pink Ink Studio hanno avvicinato elementi tradizionali quali carta cotone e calligrafia, ad elementi più moderni. La carta vellutata color nude attiva i sensi tattili e diventa l’involucro di tutti i dettagli calligrafati in oro. 

La matericità della stessa carta viene suggellata da una ceralacca ovale con un richiamo floreale alla natura Botticelliana. Lo studio grafico ha previsto infatti l’inserimento di richiami floreali, quali anemoni e bacche di mirto, per rievocare le specie vegetali presenti nelle opere dello stesso. 

La nostra Venere ha indossato un abito di Daalarna Couture, marchio ungherese disponibile in esclusiva italiana presso MerryMe Bridal Boutique a Roma, collezione Lovestory collection. Lo splendido corpetto in pizzo rebrodè a maniche lunghe e scollo profondamente sexy, si accompagna ad una gonna in crepone di seta a mezza sirena con ampia coda in Crepe di chine stretch. 

Jane per la cerimonia è arrivata dal suo amato Thomas completando il look con una sovragonna in tulle di seta; casa spagnola Otaduy per uno stile fresco e giovanile amato da spose non convenzionali.

Il make-up raffinato di Simona Galati Mua abbraccia le tendenze del momento: viso dalle tonalità naturali e luminose, blush rosato caldo ed uno smokey eyes più deciso per gli occhi. Simona ha lavorato a due differenti acconciature che potessero accompagnare il fil rouge del matrimonio: un bellissimo intreccio bucolico per la cerimonia ed un look più naturale e scomposto per il momento del party.

Il primo  lascia scoperte le spalle valorizzando lo sensualità dell’abito, il secondo accompagna la dolcezza contagiosa di Jane. 

I preziosi  bridal headpieces di Cristina Signorina hanno completato il look sposa, arricchendo i voluminosi capelli di Jane . Creazioni di autentico design di artigianato. Composto, formale e ricco di fiori il primo, scomposto e più glamour quello scelto per il cambio look.

Thomas ha indossato un abito di Carlo Pignatelli in esclusiva per Maffucci Moda moderno a micro fantasia in tinta. Composto da giacca e pantalone slim a 1 bottone con rever medio in tinta di seta.

Thomas e Jane hanno suggellato il loro amore presso Villa Amorosa di Fumone. Scoprire un posto come questo per un matrimonio nel Lazio, vuol dire far vivere ai propri ospiti un matrimonio intimo da momenti vividi, reali e naturali.

Le colline ciociare vi permetteranno di godere della bellissima campagna, della sua aria, dei suoi spazi erbosi dei molteplici scorci naturalistici e del suo cibo. 

Circondati dalle scenografie naturali della villa, gli sposi  hanno arricchito il banchetto con fiori dallo stile naturale e scomposto. 

I fiori di MGV fiori ed altro ancora, hanno incarnato appieno lo spirito Botticelliano del concept, ricalcando i significati simbolici delle opere. Le rose simbolo primaverile fiore sacro a Venere, sono associate all’amore, alla bellezza e alla purezza mariana. Il gelsomino fiore di maggio, ha anch’esso un significato positivo legato all’amore e alla felicità.

Per lo sweet table un mix di innovazione e tradizione curato da Cri’s Bakery.

Una pasticceria calda ed accogliente ispirata alle bakeries americane, elegante, pensata e senza tempo, per un viaggio dei sensi ma anche del palato. 

Per la Welcome Bag la territorialità e la tradizione hanno permesso agli ospiti di godere del miele allo zafferano locale di Safarà zafferano e di un biscotto tipico dell’entroterra ciociaro: l’ Amaretto di Guarcino.

Gli scatti artistici di Cristina Bianchini photography  e la produzione Video di Memento story film hanno saputo raccontare appieno e con romanticismo un vivido amore di coppia. Adorabile il First Look della coppia! Sentimentale, avvolgente ed emozionante, una finestra temporale sul loro primo sguardo, catturato in ogni dettaglio dalle riprese e dagli scatti.

Per incorniciare al meglio l’atmosfera naturale prevista dal concept, la torta nuziale con un dettaglio di fresco gelsomino, è stata tagliata sotto uno scorcio autentico della villa. La pietra ambrata ed il fiorente glicine hanno messo in risalto l’atmosfera elegante dell’arioso spazio.

CREDITS

CONCEPT & PLANNING: Diamoon – Progettiamo Emozioni 

VENUE: Villa Amorosa di Fumone  

VIDEO: Memento Story Film 

PHOTO: Cristina Bianchini Photography 

BRIDE DRESS: Merry Me Roma 

MAKEUP: Simona Galati Mua 

BRIDAL HEADPIECES: Cristina Signorina 

GROOM DRESS: Maffucci Moda  

WEDDING SUITE: Pink Ink Studio 

FLOWERS: Fiori e altro MGV 

SWEET TABLE: Cri’s Bakery 

WELCOME BAG FAVORS: Olio d’oliva di Salvatori’s Farm | Miele di Safarà Zafferano | Amaretti di L’amaretto di Guarcino

MODELS: Alice Pieran e Daniel Mercuri

    Sei interessato a:


    PROTOCOLLO MATRIMONIO 2021

    LA RIPARTENZA
    Nelle ultime settimane l’industria del wedding ha lavorato molto e prodotto nuove idee su come tornare a fare eventi e matrimoni in sicurezza. 

     

    A fronte della tanta auspicata ripartenza il nuovo protocollo in gazzetta ufficiale offre una serie di linee guida per riaccendere la macchina del matrimonio mantenendo fede alle norme sul distanziamento sociale. 

    Se hai ancora dubbi su cosa è ammesso e cosa no, te lo spieghiamo qui di seguito.

     

    Vediamo nel dettaglio i vari punti: 

     

    Digital Green Certificate cos’è
    • Si tratta della “certificazione verde” europea che dimostra di essere stati vaccinati o di essere guariti dal Covid-19 o di essersi sottoposti a tampone con esito negativo.
    • In vigore dal 1 Luglio 2021 ** attualmente in Italia è in versione cartacea e rappresentato dai documenti rilasciati di avvenuta vaccinazione (anche alla prima dose), guarigione dal covid o tampone negativo nelle 48h precedenti al matrimonio.
    A cosa serve 
    •  Servirà per partecipare a feste e banchetti di nozze in zona gialla. **ancora in fase di valutazione la necessità dello stesso anche in zona bianca.
    • Obbligatorio per i partecipanti all’evento i quali in possesso personale della documentazione, dovranno esibirla solo a richiesta di accertamento da parte delle forze dell’ordine. Location, organizzatori e \ o fornitori non saranno tenuti a raccogliere alcuna documentazione in quanto violerebbero il diritto alla tutela della privacy sui dati personali.
    • Resta escluso dall’obbligo della certificazione verde tutto il personale di servizio
    Chi lo rilascia
    • Per i vaccinati «la certificazione è rilasciata, in formato cartaceo o digitale, dalla struttura sanitaria ovvero dall’esercente la professione sanitaria che effettua la vaccinazione».

    • Per i guariti dal Covid la certificazione verde è rilasciata «in formato cartaceo o digitale, dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero del paziente affetto da Covid-19 o per i pazienti non ricoverati, dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta»

    • Il risultato negativo del tampone viene attestato dalla farmacia o dal laboratorio privato in cui si effettua il test molecolare o antigenico.

    Tamponi: obbligatori anche per i bambini?
    • **è in corso di valutazione in base a quali criteri in Italia avverrà il tracciamento anti-contagio per i bambini
    • Sappiamo che il Digital Green Certificate europeo sarà necessario anche per i minori che hanno più di 2 anni.

    Buffet
    • È possibile organizzare una modalità a buffet con somministrazione da parte del personale incaricato e prevedendo in ogni caso, per ospiti e personale, l’obbligo di:
      • mantenimento della distanza con idonee misure (es. segnaletica a terra, barriere, ecc.)
      • utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie.
    • La modalità self-service può essere eventualmente consentita per buffet realizzati esclusivamente con prodotti confezionati in monodose. (Rientra in questa categoria anche la Confettata)
    • La distribuzione degli alimenti dovrà avvenire con modalità organizzative che evitino la formazione di assembramenti anche attraverso una riorganizzazione degli spazi in relazione alla dimensione dei locali.
    Setup tavoli
    • Disporre i tavoli in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli ospiti di tavoli diversi negli ambienti al chiuso (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio) e di almeno 1 metro di separazione negli ambienti all’aperto (giardini, terrazze, plateatici, dehors), ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Tali distanze possono essere ridotte solo con barriere fisiche di separazione.
    Ricambio d’aria negli ambienti interni
    • E’ obbligatorio mantenere aperte, a meno che le condizioni meteorologiche o altre situazioni di necessità non lo consentano, porte, finestre e vetrate al fine di favorire il ricambio d’aria naturale
    • Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria.
    • Nei servizi igienici va mantenuto in funzione continuata l’estrattore d’aria.

     

    Obbligo Mascherine Ospiti
    • Negli ambienti interni quando non sono seduti al tavolo
    • Negli ambienti esterni qualora non possano rispettare la distanza di almeno 1 metro

     

    Obbligo Mascherine Personale di servizio 
    • Personale a contatto con gli ospiti: utilizzare sempre la mascherina procedere ad una frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti
    • Fotografo: obbligo di indossare la mascherina chirurgica in caso di distanza inferiore ad 1 metro da ospiti e sposi
    Balli
    • Consentiti all’interno e all’esterno nel rispetto del distanziamento di 1 metro e con l’obbligo di indossare la mascherina
    • Consentita l’esibizione di artisti e \ o musicisti live purchè mantegano la distanza interpersonale dagli ospiti
    Il coprifuoco
    • Dal 21 giugno 2021, in zona gialla, cessano di applicarsi i limiti orari agli spostamenti
    Disposizioni generali e assembramenti
    • Riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso alla sede dell’evento in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone
    • Assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti
    • Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita
    • Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare durante l’evento.
    • Mantenere l’elenco dei partecipanti al matrimonio per un periodo di 14 giorni successivi.

     

    E per chi vuole rimandare per piacer proprio nonostante gli eventi siano ammessi?

    I matrimoni si possono fare e si possono fare con il supporto di professionisti che ci tengono alla loro salute e alla salute dei vostri ospiti.

     

    Come Wedding Planner professioniste, negli ultimi due anni, abbiamo lavorato a decine di rinvii e spostamenti, trasferendo alle nostre coppie operatività, chiarezza, ed affidabilità.

    Da questo momento storico in poi ci sarà bisogno di tenere in considerazione molte variabili per lo svolgimento dei matrimoni in sicurezza. Avere al proprio fianco un professionista preparato sarà la garanzia allo scorrere sereno del vostro matrimonio.   

     

    Saremo noi a supportarvi in questo particolare momento, mentre voi sarete impegnati a godervi la festa. 
    Compila il Form per ricevere la CHECKLIST con tutte le info per coordinare il tuo MATRIMONIO IN SICUREZZA.

      Sei interessato a:


      MATRIMONIO IN SICUREZZA

      Guida all’organizzazione del Matrimonio post- covid: mai più senza wedding planner

      Gli ultimi aggiornamenti normativi hanno visto la riprogrammazione di molte date 2021, creando non poca disillusione nelle spose che immaginavano finalmente di coronare il proprio sogno. Un mix di rabbia e impotenza che costringe ad aspettare ancora.  

       

      Sin dai primi provvedimenti i settori del turismo, degli eventi e della ristorazione hanno subito un grande stress economico;  date annullate, spose in lacrime e colte dall’incertezza, se non fosse per i continui  cambiamenti di decreti che rendono le regioni italiane ogni giorno di un colore diverso.  Uno scenario confuso e totalmente imploso. 

       

      Proprio perché i provvedimenti legislativi cambiano di giorno in giorno ci rendiamo conto che non è facile, districarsi nel settore, soprattutto per le coppie che stanno organizzando tutto da sole. 

       

      Coloro che avevano affidato l’organizzazione delle nozze alla figura del Wedding Planner hanno avuto un mediatore capace di negoziare per loro conto, tutti gli aspetti contrattuali di causa di forza maggiore, nonché di essere sollevati da tutte le ansie organizzative legate allo spostamento di data. 

      Un lavoro non da poco che ha permesso di  far luce in maniera tempestiva sulla priorità e di seguire con attenzione tutti i protocolli che si andavano definendo. 

       

      Sul piano legale vi ricordiamo l’importanza dell’analisi contrattuale per valutare nello specifico se vi sono:
      • Clausole riguardo le variazioni dell’oggetto contrattuale ( es. data/orario evento) ed il recesso. 
      • Qualora vi fossero,di  valutare le condizioni preposte e di conseguenza portare a conoscenza dei diritti le parti o dei limiti d’azione (es. Scegliere una data 2021) 
      • Se non sono previste clausole al riguardo, avviare una trattativa che porti il più possibile vicino alla realizzazione dell’obiettivo comune. 

      Adeguare i costi all’anno successivo o concordare una data infrasettimanale piuttosto che nel weekend, potrebbero essere le soluzioni che favoriscono l’accordo tra le parti. 

       

      Sul piano dei vari set-up  e dello studio delle ambientazioni,  coloro che avevano affidato l’organizzazione delle nozze alla figura del Wedding Planner hanno avuto un esperto in grado di reinventare ambientazioni e soluzioni, capace di trovare alternative anche migliori delle precedenti.

       

      Se hai bisogno di supporto per la lettura dei tuoi contratti, incontriamoci per un caffè virtuale. 

      Scrivici qui nel form di contatto!

        Sei interessato a:


        SAN VALENTINO DI CUORI

        “Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti. E quello che vorrei dirti di più bello non te l’ho ancora detto.”
        [Nâzim Hikmet]

         

        La settimana dell’amore è arrivata già da un po’. I giorni corrono anche se l’anno nuovo non è iniziato così come ce l’aspettavamo! 

        Nonostante questo, noi siamo state travolte da una miriade di idee e progetti:  wedding shooting, personal branding, inspiration, quest’anno come nessun altro ha tirato fuori in noi una forte grinta e tanta voglia di fare. 

         

         

        Dalla nostra cucina tra l’altro, ispirandoci alla festa di San Valentino, abbiamo sfornato degli incantevoli dolcetti. Chi ci conosce, sa che adoriamo le meringhe e che abbiamo bisogno di tornare ad amare le spose deliziandole con delle piccole coccole. 

         

         

        L’amore in fondo è condivisione, cura e delizia e gli ingredienti giusti, faranno la ricetta vincente della vostra storia d’amore, così come della nostra amicizia. 

        Con San Valentino alle porte ci sembrava giusto continuare a parlare d’amore! Anzi questa festa ci porta dentro quei meravigliosi momenti di organizzazione degli anni passati. Ma non potevamo di certo lasciarlo passare inosservato senza una vera e propria festa, solo per donne ovviamente!!! 

         

         

        Ci mancano così tanto quei giorni in cui potevamo salutarci con un abbraccio, ospitare più di 15 invitati e sederci vicino a meno di un metro di distanza che il pensiero di un futuro in cui riunirci ancora ci rende davvero emozionate. 

        Noi di certo non rinunciamo a sorridere e stare insieme. Perché gli abbracci aiutano a farci sentire meno sole e accorciano le distanze, proprio per questo quest’anno, la nostra ispirazione è arrivata dal colore. 

        Abbiamo riempito di cuori e palloni il nostro ufficio e questi adorabili dettagli di Cristina Bianchini Photography, disegnano un momento perfetto. 

        Non ne abbiamo davvero abbastanza di queste sfumature e di questo divertente concept, ci vestiremo di rosa e rosso tutto il mese per ricordarvi l’amore “virtuale” che proviamo per voi e per il nostro lavoro. 

         

         

        I sentimenti di amore e passione sono vecchi come il mondo e l’hanno mosso: da Dante a Beatrice, da Romeo a Giuletta, da Lev Tolstoj a Anna Karenina, nessun traguardo verrà raggiunto senza impegno. La costanza è un valore che ci caratterizza ed è per questo che siamo qui a ricordarvelo!  

        In fondo: Abbiamo tutti bisogno d’amore !! 

         

        VECCHIE STORIE D’AMORE

        Tutte le curiosità sulla ricorrenza di San Valentino.

        Che si parli di amicizia o di fidanzamento, per chi l’abbia già trovato o per chi lo sta cercando, è l’amor che muove il sole e l’altre stelle…

         

         

        Noi abbiamo anche raccolto qualche curiosità di natura osé sulle origini di questa festa universale. Il Dio Luperco infatti, per chi non lo conoscesse,  era un fauno cacciatore di ninfe e con questa celebrazione a lui dedicata si celebrava la fine dell’inverno e il risveglio primaverile della natura. Si racconta anche di una lotteria del sesso, nella quale i ragazzi e le ragazze potevano lasciare i loro nomi all’interno di un recipiente, per poi aspettare che venissero estratte a caso delle coppie; tali coppie per un anno si sarebbero dovute impegnare a vivere in intimità per mettere alla prova la propria fertilità!

         

        Perché San Valentino come rappresentante degli innamorati allora? 

        Valentino vescovo cristiano, non volendosi convertire al paganesimo venne imprigionato per mano dell’imperatore Claudio II. La storia racconta che durante la prigionia si fosse innamorato della figlia del custode della prigione. Grazie alle preghiere di Valentino la giovane cieca, riacquistò la vista. 

        L’ultimo messaggio di Valentino all’amata prima della sua esecuzione fu firmato “dal vostro Valentino”. Questa frase sarebbe poi rimasta nella storia. 

         

        Ma allora… cosa c’entra la tradizione di regalare fiori?

        È molto semplice: secondo la leggenda, Valentino un giorno avrebbe sentito passare al di là del suo giardino due giovani fidanzati, che però tutto sembravano fuorché innamorati, dato che erano impegnati in una furiosa lite. Fu proprio in quel momento che Valentino decise di intervenire, e di regalare loro una rosa, pregandoli dunque di riconciliarsi. In men che non si dica, tra i due innamorati risbocciò l’amore, molto più forte di prima.

         

         

        E pensare che la ricorrenza che festeggiamo oggi è ispirata ad un martire ed anche innamorato.

        Fu Papa Gelasio I che decise di convertire i cosiddetti Lupercalia in una festa cristiana, così che la divinità di Lupercus fu sostituita dal santo e martire Valentino, decapitato il 14 febbraio del 274 d.C.

        I Lupercali infatti, erano una festa pagana e non romantica, legata alla fertilità, festeggiata dal 13 al 15 febbraio in onore di Luperco, dio dei lupi e del bestiame. 

        In questa occasione le matrone in gravidanza o le donne non ancora diventate madri, si facevano “colpire” da delle verghe, poiché questo gesto proteggesse i nascituri e concedesse la fertilità.

         

         

        L’ARCHITETTO DEL MATRIMONIO

        Quando il professionista dell’organizzazione delle nozze si avvale dei migliori alleati

         

        Quando l’amore chiama bisogna avere il cuore aperto per rispondere al “SI” ed un buon Wedding Planner per organizzarlo. Se in passato la primavera e l’estate erano i periodi dell’anno privilegiati per scegliere la data del matrimonio, adesso ogni momento può essere perfetto, soprattutto se per ogni periodo ed ogni situazione è possibile prevedere un progetto ad hoc.

        Affidarsi ad un professionista per l’organizzazione delle proprie nozze è una benedizione, che sia la guida full planning della giornata o il supporto alla creazione dello stile, non importa. Quello che conta è che esso sappia realizzare un matrimonio che vi rispecchi, che parli di voi e vi rappresenti

        Noi di Diamoon adoriamo i progetti emozionali in piena sintonia con il contesto, che valorizzino le architetture e creino suggestioni,  rendendo l’esperienza emozionale degli ospiti indimenticabile.

         

         

        Colori, atmosfere,  materiali, devono fondersi in un fil rouge che parlerà di voi in ogni dettaglio. A tal proposito, abbiamo pensato di incontrare virtualmente per voi l’architetto Raffaella Oddo, docente presso l’IED (Istituto Europeo di Design) e specializzata nel WEDDING DESIGN, un supporto tecnico e creativo per la produzione del progetto stilistico del matrimonio. Attraverso rendering, bozzetti e rappresentazioni fotorealistiche ci permetterà di toccare con mano il progetto di design delle vostre nozze:

        “E’ della visione specialistica di ogni professionista che si nutre il lavoro del wedding planner, solo insieme è possibile prendere quello che c’è, migliorarlo, e se non esiste, crearlo!”

         

         

        Marta & Veronica: Quali contributi può apportare un architetto professionista nel progetto stilistico di matrimonio?

        Raffaella Oddo: Le aspettative degli sposi sono sempre più alte, e la cura del design è al primo posto, ma è uno dei tantissimi aspetti di cui si deve occupare un WP. E’ qui che entra in gioco la mia figura.

        Proporre al cliente un progetto, completo di distribuzioni in pianta e rendering fotorealistici, realizzato da un tecnico, semplifica notevolmente il processo di progettazione e realizzazione dell’evento stesso, oltre a dare un valore aggiunto all’agenzia di wedding planner che riesce ad offrire un servizio di progettazione vero e proprio.

        Lavoro prettamente con Wedding planner & Flower Designer coadiuvandoli in tutti quegli aspetti che riguardano il design, dalle distribuzioni in pianta agli allestimenti floreali, dalla scelta delle palette colori alla grafica personalizzata.

        Il mio lavoro si svolge dietro le quinte in simbiosi con agenzie di Wedding Planner e Flower Designer, per presentare ai clienti un progetto del loro matrimonio completo e professionale.

        Ho l’onore di lavorare con alcuni dei più grandi professionisti nel settore, che hanno trovato in me una preziosa alleata.

         

        Marta & Veronica: Quale uso consiglieresti di fare nell’impiego delle luci architetturali e tecniche negli ambienti di matrimonio? E quali i ritorni positivi e negativi delle stesse? Alla luce delle tue esperienze vanno sempre previste? 

        Raffaella Oddo: L’illuminazione occupa un ruolo importantissimo in ogni tipo di ambiente, dagli allestimenti all’architettura di interni. Le luci devono essere calde e puntuali. E’ importante ricordarsi che i punti di buio sono importanti tanto quanto quelli di luce. L’illuminazione deve servire a risaltare la location e a creare un ambiente accogliente ma al tempo stesso funzionale.

        Detto questo per rispondere alla vostra domanda, direi che dipende dalla location. In alcune è superflua, in altre può essere sufficiente un piccolo intervento, in altre è necessario prevedere un’illuminazione completa dalla A alla Z.

         

        Marta & Veronica: Come scegli il fil rouge del matrimonio, o meglio sulla base di che cosa identifichi il logo/let motif che permette a quella precisa coppia di identificarsi con quello specifico progetto?

        Raffaella Oddo: In base ai gusti del cliente! Il punto di partenza è sempre quello. Nella maggior parte dei casi mi viene messa a disposizione una raccolta di immagini che hanno colpito gli sposi o dei questionari dove si raccontano. Il mio compito è quello di capire gli sposi, mettere in ordine le loro idee e, grazie alla mia esperienza alle mie conoscenze tecniche, trasformarle nel progetto dei loro sogni.

         

         

        Marta & Veronica: Quale relazione intercorre tra lo studio delle architetture e la progettazione del matrimonio, come si coniugano i due aspetti?

        Raffaella Oddo: Sono 2 mondi strettamente connessi per alcuni versi ma molto lontani per altri, 2 aspetti del mio lavoro uniti dal mio amore per la composizione e il processo creativo.

         

        Marta & Veronica: In merito ai contrasti di stile, (Es: location storica con allestimento moderno di elementi specchiati e plexiglas) li consiglieresti?

        Raffaella Oddo: Amo i contrasti, se fatti bene, ma possono essere un’arma a doppio taglio. Quindi se si vuole farli bisogna stare molto attenti ad ogni dettaglio ma soprattutto trovare un punto di unione tra i vari stili per farli comunicare tra loro. Un esempio? Se la location è una villa storica ma il cliente richiede un allestimento moderno, un’idea potrebbe essere quella di riprendere nei fiori e nelle grafiche i COLORI degli affreschi della villa.

         

         

        Marta & Veronica: Tra i nuovi trend 2021 c’è il colore nero, oltre che il tanto amato oro. Suggerimenti da dare alle spose che vogliono essere riconosciute da una color palette che contiene il nero?

        Raffaella Oddo: Ogni colore e ogni tema, se ben congeniato può dare risultati di classe ed eleganti. Il nero è un colore che bisogna saper dosare e che, in base agli accostamenti, può abbracciare vari stili.

        Un’idea? Nero e oro accostati alle tonalità del bordeaux e rosa cipria, candelieri oro e alzate traboccanti di fiori e frutta di stagione per una tavola BAROCCA di sicuro effetto.

         

         

        Alla base di ogni processo, cosi come appena spiegato, c’è sempre uno studio, una competenza, ed un professionista che unisce la sua preparazione all’esperienza.

        Insieme intraprenderemo un viaggio nella scelta di colori, profumi, dettagli e atmosfere per dar vita a un evento che parli di voi, di ciò che amate, di chi siete. Grazie alla nostra esperienza nel mondo dei matrimoni, e alla conoscenza dei migliori professionisti del settore, vi accompagneremo in questo viaggio per rendere unico il vostro grande giorno.

        ELOPEMENT WEDDING A ROMA

        Un amore immortalato sullo sfondo dell’eterna Roma in una calda giornata d’ottobre. 

        Una fuga d’amore ispirata agli storici sfondi romani…

        Si avete capito bene, un “Elopement wedding a Roma” per Denise e James, come un autentico viaggio d’amore per due. Napoletano lui, cinese lei, finalmente uniti sotto la raggiante Roma.

         

        elopement_wedding_roma

         

        Quale miglior luogo per suggellare l’amore? 

        Non potendo celebrare il racconto di una storia d’amore tra amici e parenti, abbiamo pensato di raccontarvi una promessa, quella di una bellissima coppia che ha scelto il cielo della città eterna per compiere la loro favola. L’attuale momento storico rende impossibile la realizzazione di grandi eventi con molti ospiti, facilitando invece la celebrazione dell’amore nelle sue forme più insolite e ricercate. 

        Denise e James hanno scelto di immortalare la loro fuga d’amore sotto la luce dell’alba romana e di brindare alla loro felicità sulla stupenda terrazza romana dell’ NH Collection Fori Imperiali, dove alle loro spalle padroneggia l’incredibile monumento storico dell’Altare della Patria.

         

        elopement_wedding_roma

         

        L’ispirazione della palette colori nasce dal desiderio di ricondurre tutto il progetto alle colorazioni cerulee della luce dell’alba, necessaria per conferire agli scatti di Cristina Bianchini un aspetto romantico ed impalpabile; la carta da zucchero infatti, e i toni del blu hanno per noi un significato rigenerativo e liberatorio davvero importante per la nostra filosofia aziendale: il filo conduttore dell’intero progetto.  

         

        wedding_suite_roma

         

        Durante la preparazione, avvenuta nella suite della stupenda location romana, Denise ha indossato un raffinato abito di Antonella Rossi Atelier, leggero e di  eleganza giovanile. Lo stesso è stato scelto per ricordare con la sua profonda scollatura a V, il tipico abito del sol levante, uno scivolato morbido con sensuali laccetti che adornano l’interno schiena profondo e sensuale. 

         

        abito_sposa_roma

        makeup_roma

         

        Arianna Saura ha curato il make-up di Denise, enfatizzandone i raffinatissimi tratti con un trucco delicato ma luminoso, dal fascino senza tempo. I colori sono neutri e caldi sugli occhi, con lievi sfumature dorate verso il centro, più deciso invece nell’angolo esterno. L’ hair stylist pensato da Arianna ha previsto due differenti acconciature, un semi-raccolto formale per la cerimonia ed un look più naturale per il ricevimento. Denise è una grazia con i suoi sorrisi  ed il trucco ne valorizza davvero l’incarnato. 

         

        irinakukulesku_gioielli_roma

         

        James in attesa della sua romantica sposa, ha deciso di indossare un elegantissimo smoking di Atelier Fiorillo, sartoria napoletana specializzata sul su misura da generazioni. L’abito dal colore nero classico, si caratterizza per le sue linee pulite ed  il suo fascino da gentiluomo.  L’immancabile raso nel rever, insieme  ai dettagli come papillon e fascia, ne caratterizzano l’arte sartoriale, rendendo James davvero affascinante. 

         

        abito_sposo_roma

         

        La wedding suite interamente realizzata a mano da Alessandra Scannerini di Incorsivo, ha previsto l’uso di  una pregiata carta cotone naturale, caratterizzata da un brillante dettaglio di foglia argento che incornicia un lettering calligrafico in modern script. L’acquerello artistico rende l’invito poetico e tattile, racchiuso in una busta morbida e bianca. La sua particolarità sono gli sfondi irregolari, dati dalle tracce lasciate dal pennello, su cui spiccano i testi in un delicato inchiostro perlescente

         

        wedding_suite_roma_calligrafia

         

        I gioielli indossati da Denise sono autentici pezzi di artigianato fatto a mano di Irina kululesku, creati ad hoc per incorniciare il cambio look, raccolto per la cerimonia, informale per il ricevimento. Irina ha lavorato per noi perline di vetro, madreperla naturale e cristalli di Swarovski in un unico filo per gioielli inglese. 

         

        irinakukulesku_gioielli_roma

         

        Denise e James successivamente allo scambio delle promesse sullo sfondo della Chiesa del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano, hanno trascorso le prime ore della mattina al centro di Roma immortalando le loro effusioni amorevoli con i bellissimi sfondi romani: Piazza di Spagna, Terrazza del Pincio, Piazza Navona sono solo alcuni dei luoghi in cui desideravano ricordarsi

         

        calligrafia_libretto_roma

        elopement_wedding_roma

         

        Per il ricevimento il Roof top dei Fori Imperiali troneggia, adornato da composizioni floreali dallo stile scomposto, un’espressione floreale meno formale e più spontanea, in grado di trasmettere un’idea di naturalezza e spontaneità

         

        elopement_wedding_roma

         

        La flower design Katia Santamaria ha incarnato l’idea di bouquet esplosivo, destrutturato, lontano dalle classicheggianti forme tonde, ribelle ed armonioso come l’incredibile bellezza di Denise. 

         

        bouquet_sposa_roma

         

        Do Wedding Film di Diego Ortuso ha racchiuso tutte le particolarità del progetto in un lavoro video unico, dove la colonna sonora Unforgettable di Nat King Cole suggella l’indimenticabilità che Denise e James desideravano conferire alla loro fuga d’amore romana.

         

        elopement_wedding_roma

         

        CREDITS

        CONCEPT & PLANNING: Diamoon – Progettiamo Emozioni  || VENUE: NH Collection Fori Imperiali || VIDEO: Do Wedding Films ||  PHOTO: Cristina Bianchini Photography || MAKEUP: Arianna Saura Make up Artist || FLOWERS: Katia Santamaria Floral Design || MISE EN PLACE: NH Collection Fori Imperiali & Diamoon || WEDDING SUITE: Alessandra Scannerini di Incorsivo || BRIDE DRESS: Antonella Rossi Roma || BRIDE ACCESSORIES: Irina Kululesku || GROOM DRESS: Atelier Fiorillo || MODELS: Gioia Lì e Francesco Barracore

        Un matrimonio ad Halloween: scegliete voi se essere ospiti o demoni!

        Sarà la ricorrenza di Halloween alle porte o il desiderio di rimettere presto mano agli eventi, che la festa di Halloween ci porta a pensare a un’ispirazione perfetta per questa ricorrenza!

        Via zucche, scherzetti e scheletri, un Halloween dark dal carattere romantico per veri amanti delle atmosfere inquiete. Il nero è sicuramente il colore perfetto da sfoggiare di questa ricorrenza se poi abbinato ad un mood organico di un bosco spettrale, come quello che stiamo per presentarvi, davvero top!

         

         

        Girando sul web abbiamo scovato un lavoro davvero entusiasmante  ispirato all’idea di strega moderna e alla cerimonia dell’antica religione Wiccan. La conoscete?

        Niente paura sarà questo progetto a portarvi nella giusta dimensione incantata e magica, sceglierete voi se essere ospiti o demoni.

         

         

        La cerimonia Wiccan realizzata al chiar di luna,  ha previsto l’invito degli ospiti con partecipazioni total black di Hands of Hollis, artigianali dettagli calligrafici ispirati alle streghe rendono la wedding suite magica. Le  buste sono state scritte ed illustrate a mano con inchiostro bianco dal meraviglioso calligrafo Happy Kelsey Clark.

         

         

        “Prendo le tue mani nelle mie e con questo filo intreccerò la tua forza per sempre, la legherò da ora fino alla fine del tempo”

        Queste parole hanno riempito un romantico quadro vintage all’accoglienza degli ospiti lungo il sentiero incantato del bosco. Poco più in la, sospeso tra i rami, un aereo plan the table, indicava agli ospiti la mappa dei posti a sedere. Chic Signs.

         

         

        Per l’allestimento della tavola un incantevole runner di fiori adagiato su un nudo tavolo di noce, è stato allestito con dettagli in ottone, due sedie vittoriane in velluto color smeraldo ad enfatizzare l’opulente tavola. I dettagli delle candele blu, per la religione Wiccan rappresentano fedeltà, buona fortuna e armonia; il ghiaccio secco invece, ha creato un effetto nebbia a bassa caduta conferendo un aspetto spettrale ma elegante al tempo stesso.

         

         

        A completare il set up della tavola, magici anelli floreali che nella fede Wiccan sono simbolo di protezione: insomma gli ingredienti giusti per un matrimonio di successo!

         

         

         

        Per enfatizzare questo ambiente del tutto stravagante ed unico nel suo genere, una torta capovolta nel suo sweet table è sicuramente la ciliegina sulla torta, di velluto nero fatta di cioccolato fondente e crema al burro di meringa svizzera rosso sangue, realizzata da Cake & Desserts.

         

         

        Cosa ne pensate di questo matrimonio ad halloween? Terrificante o elegante? 

        Contattaci per realizzare il tuo evento così come lo hai immaginato!

         

        Photo by Angie & Marko Photography via Wedding Chicks

        L’INTERVISTA ALLA WEDDING LAWYER MICHELA TOMBOLINI

        Il nostro lavoro come Diamoon wedding planner vede i suoi frutti durante il giorno del matrimonio: è tutto perfetto, esattamente come l’avevate immaginato, forse addirittura meglio! 

        Ma dietro c’è molto di più: oltre alla regia dell’evento e alla parte creativa che vi calza a pennello, ci sono questioni preliminari da prendere in seria considerazione. 

        Stiamo parlando degli argomenti legali, legati alla regolamentazione tra tutte le parti:  noi e voi,  voi e i fornitori o chi contribuisce direttamente alla cerimonia o a qualsiasi cosa vi sia connesso. 

         

        Affidarsi ad un professionista del settore è spesso una benedizione per gli sposi che vogliono sentirsi sicuri di essere tutelati, soprattutto nel momento storico attuale, dove gli accordi formalizzati tra gli attori sono a garanzia della riuscita dell’evento.  Siamo noi a curare e revisionare per gli sposi ogni postilla presente fra i loro accordi.

         

        Nello specifico siamo noi a guidarvi nella formalizzazione di ogni consenso, revisionando per voi ogni nota di contratto prima della firma,  in linea con quanto da voi desiderato. Come ripetiamo spesso “Un diritto formalizzato, non è ciò che ti viene dato da qualcuno; ma è ciò che nessuno può toglierti.”  

        Anche questo è il nostro impegno quotidiano e costante durante i mesi che separano le nozze dalla presa in carico del contratto.

        Ma per fugare ogni dubbio e avvalorare l’elevata professionalità a cui ambiamo, abbiamo posto per voi delle domande alla Wedding Lawyer nonché avvocato Michela Tombolini, esperta in campo legale e dell’organizzazione dei matrimoni.

         

        wedding_lawyer_michela_tombolini

         

        L’impegno legale di Michela Tombolini è lodevole e degno di nota,  avvocato esperto nell’organizzazione,  supporto legale per la tutela totale degli interessi della coppia. Lavora per fare in modo che tutte le richieste, i desideri e i diritti degli sposi vengano garantiti.

         

        Diamoon – Progettiamo Emozioni: Nel nostro lavoro trattiamo spesso dati sensibili degli sposi e dei loro invitati: table plan, dettagli sulle intolleranze, liste degli ospiti. Quanto è importante la tutela della privacy? Come comportarsi quando si parla di fotografie?

        Michela Tombolini, wedding lawyer: La tutela della privacy è una materia molto delicata. Troppo spesso gli organizzatori di matrimonio grandi eventi operano con grande superficialità in proposito, a causa della mancata conoscenza delle norme. I dati sensibili devono essere tutelati secondo rigorose norme e per quanto riguarda le foto, ogni individuo ha il diritto di decidere come e quando apparire in una foto. Quindi, utilizzare una foto compare in modo chiaro un volto, senza averne ricevuto regolare autorizzazione per la pubblicazione o la divulgazione, costituisce un illecito che può costare caro.

         

        Diamoon – Progettiamo Emozioni: Le coppie di futuri sposi posso tutelare la loro responsabilità civile con polizze assicurative ad hoc, ad esempio per danni arrecati alle location storiche?

        Michela Tombolini, wedding lawyer: Molto spesso sono le location stesse ad aver stipulato con le assicurazioni delle polizze. Sarebbe, invece, molto importante che in Italia acquisissimo una pratica comune dei paesi anglosassoni, cioè quella di offrire ai futuri sposi delle polizze che possano coprire i costi sostenuti per l’organizzazione del matrimonio nel caso in cui non dovesse essere più possibile il suo svolgersi, a causa di eventi estranei alla volontà dei contraenti.

         

         

        Diamoon – Progettiamo Emozioni: È esattamente ciò che è successo a molti sposi quest’anno a causa della tristissima esperienza del coronavirus. Secondo la nostra esperienza recente, è necessario che sul contratto, alla voce “causa di forza maggiore”, siano elencati anche eventi imprevedibili come “epidemie e pandemie”, accanto a “atti di Dio, disastri naturali, ordini o leggi governative e scioperi”. 
        La “causa di forza maggiore” indica che non sussistono le condizioni per poter offrire né usufruire di un servizio a cui segue la risoluzione del contratto. Cosa fare a quel punto? Riorganizzarsi, rimandare, recedere?

        Michela Tombolini, wedding lawyer: Il problema della causa di forza maggiore durante l’epidemia del Covid-19 è stato sostanzialmente che nel nostro ordinamento non ne esista una definizione. Da qui la necessità di dettagliare quante più ipotesi di causa di forza maggiore possibile, per ampliare il ventaglio della casistica. È chiaro che il primo pensiero debba essere sempre quello di agire nell’ottica di salvaguardare il rapporto contrattuale affinché il danno causato alla filiera del wedding sia minore. “Rimandare e non annullare” è stato il leit motiv dell’era Covid-19.

         

        Diamoon – Progettiamo Emozioni: Passiamo ad un’altra ipotesi sfortunata. Se gli sposi si dovessero lasciare prima del matrimonio e avessero entrambi firmato il contratto, la responsabilità dell’inadempimento a chi spetta?

        Michela Tombolini, wedding lawyer: Ovviamente ad entrambi. È un’ottima abitudine far sottoscrivere ad entrambi il contratto: SEMPRE! Per i miei clienti, ad esempio, rappresenta una conditio sine qua non

         

        Diamoon – Progettiamo Emozioni: Pensiamo anche al post matrimonio, ovvero alla luna di miele. Molte coppie sono state costrette a rinviare o bloccare il viaggio negli ultimi mesi. Cosa possono pretendere legittimamente le coppie dall’agenzia viaggi?

        Michela Tombolini, wedding lawyer: Questo è stato un altro degli argomenti più dibattuti: gli sposi hanno tutta una serie di diritti che purtroppo conoscono poco. È importante specificare che, in caso l’unica risoluzione possibile sembra essere l’emissione del voucher, questa non può essere imposta, ma deve essere oggetto di negoziazione.

         

         

        Lo sappiamo, un sacco di nuove cose alle quali pensare! 

        “D’altronde la vera organizzazione di un evento non può prescindere dalla tutela degli interessi in ballo.” Ma non spaventatevi di fronte a qualche clausola: il matrimonio è un momento magico e lo sarà sempre, specialmente affidandovi alle persone giuste per l’organizzazione. Godetevi tutto l’entusiasmo intorno ai preparativi, al resto ci pensiamo noi!

        C’è un posto dove vi può portare il cuore, la natura ma anche le nuove normative: il Micro Wedding!

        Gli ultimi mesi e le ultime settimane hanno davvero visto il mondo del matrimonio capovolto, linee guida  mutevoli che sfidano le nostre stesse convinzioni su ciò che un matrimonio potrebbe o dovrebbe essere!

        Ma sebbene, comprensibilmente, vi sia stata molta attenzione su ciò che non si può fare in questo momento, si è creata anche un’inaspettata opportunità per essere più creativi e pensare a cosa invece possiamo fare!⠀⠀

        Ci riferiamo alla possibilità di “italianizzare” correnti d’oltre oceano, che finalmente troveranno ampia fattibilità anche nel nostro paese e quindi in Ciociaria.

        I matrimoni intimi “Intimate wedding / microwedding”, sono per noi la nuova idea di nozze.  Matrimoni rilassanti, non convenzionali, con una lista di invitati molto più piccola, dove la pianificazione può spostare il proprio focus su se stessi, su ciò che si desidera, sull’ esperienza che si vuole far vivere agli ospiti. Piccoli borghi o casali bucolici, saranno il nido della vostra giornata d’amore; le gigantesche sale da ricevimento lasceranno spazio a posti inusuali, dove tavoli e sedute, possono essere sistemati sotto un ampia quercia, così come su una storica terrazza.

         

         

        Un’ idea di un matrimonio non per tutti, pensata solo per coloro che vogliono trascorrere tempo di qualità con le persone che contano di più, senza sentire la pressione di essere centrifugati in tutte le direzioni nella giornata del matrimonio.

        Una celebrazione di peculiarità, più che di quantità, più flessibile e creativa con cibo di prim’ordine e fiori d’eccezione, senza tradizioni nuziali strette che mai avete sentito veramente risuonare in voi.

        Mentre amiamo organizzare grandi feste e non vediamo l’ora che riprendano, abbiamo anche alcuni luoghi intimi per matrimoni piuttosto speciali fra i nostri partner: Ciociaria terra ricca di incantevoli location per matrimoni intimi! Dalle affascinanti case di campagna con piscine private, al piccolo castello campestre, tutto sarà ancor meravigliosamente spettacolare. ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

        Anche se la forma dei matrimoni può cambiare, ora la scusa è perfetta per liberarsi dalla pressione della tradizione, essere creativi, pensare fuori dagli schemi e pianificare una giornata che vi rispecchi davvero!

        Vi consigliamo Casale San Pietro, piccolo agriturismo ad Anagni, immerso nel verde di un uliveto secolare situato sui colli ciociari.  Antico casale ristrutturato, dall’ambiente accogliente e confortevole. Oasi di pace e tranquillità, un segreto ben custodito di bellezza naturale che sarà lo scenario del vostro tanto atteso intimate wedding in Ciociaria.

         

         

        Per chi adora invece location più storiche dal carattere principesco, una piccola bomboniera spicca tra i colli Verolani, il Monastero di Sant’Erasmo. Suggestivo monastero benedettino del VI secolo,  finemente ristrutturato con al suo interno un incantevole giardino pensile, panoramico, conviviale, ideale per festeggiare il tuo matrimonio intimo in Ciociaria.

         

         

        Ad oggi il matrimonio ha tutta una nuova forma, basta saperla immaginare e pianificare. Ma a quello ci pensiamo noi!

        Compila il form per maggiori informazioni.